16.9 C
Rome
martedì, Maggio 17, 2022

Caos rincari: in arrivo la stangata su colazioni e caffè

Dopo i rincari su bollette, pasta e pane arrivano nuove, brutte sorprese per gli italiani: secondo Assoutenti, associazione no profit che tutela i diritti dei consumatori, anche le colazioni al bar costeranno molto di più, con punte previste anche di 1,50 euro per un caffè.

Rincaro colazioni al bar, un caffè fino a 1,50€
- Advertisement -

Gli aumenti, a macchia di leopardo in tutta la penisola, sono già realtà e si aggirano anche attorno al 15% rispetto a poche settimane fa. Un brutto colpo per i consumatori, che dopo l’aumento dei costi delle materie prime, denunciati dai produttori, si troveranno a dover pagare molto di più per tanti beni di prima necessità. 

I pesanti rincari registrati sulle bollette di luce e gas e il rialzo delle materie prime, sono alla base del meccanismo di aumento che viene, infine, scaricato sui consumatori finali. Del resto, anche le quotazioni del caffè, incalza Assoutenti, sono aumentate dell’81% nel corso del 2021 mentre per latte e zucchero i rincari sono stati rispettivamente del 60% e del 30%. E se il caro-bollette dovesse proseguire nei prossimi mesi, il rischio è che gli aumenti di pochi centesimi a cui abbiamo assistito in questo periodo si trasformino in un vero e proprio “bagno di sangue” con l’ulteriore aggiornamento dei listini nei bar.

Furio Truzzi, presidente di Assoutenti, sottolinea proprio come tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022 i prezzi di caffè, cornetto e cappuccino siano già stati ritoccati verso l’alto da molti esercenti. “Se il caro-bollette dovesse proseguire nel corso dell’anno, la tazzina di caffè potrà raggiungere il record di 1,50 euro e la colazione completa potrebbe costare il 41,6% in più.” Un vero dramma per oltre 5 milioni di italiani che, ogni giorno, fanno colazione nei tanti esercizi dislocati nella nostra penisola e per i quali la colazione al bar potrebbe diventare un vero e proprio lusso.

Il maggior pericolo, però, non è solo che molti consumatori debbano rinunciare alla colazione al bar, ma anche che l’inflazioneattualmente sopra al 3% – riduca ulteriormente i consumi degli italiani, con un calo complessivo stimato attorno ai 100 miliardi di euro e con evidenti ricadute sul Pil nazionale. L’aumento dei costi a cui stiamo assistendo, insomma, è solo all’inizio e nei prossimi mesi capiremo se la ripresa post pandemia è stata solo un fuoco di paglia o se i buoni segnali registrati nel corso del 2021 proseguiranno anche nel nuovo anno.


- Advertisement -

Ti potrebbero interessare:

Seguici sui social network per non perdere le migliori offerte del momento:

e non dimenticare di unirti ai nostri canali TELEGRAM,  SCONTI A NASTROMODA TECH dove troverai ogni giorno tanti contenuti ESCLUSIVI. Non perderti la novità di Sconti A Nastro: CANALE LEGO

Dicci la tua!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

I NOSTRI SOCIAL

4,401FansLike
13,701FollowersFollow

GLI ULTIMI ARTICOLI

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Ciao, abbiamo notato che stai usando una estensione per bloccare gli annunci.

Disabilita il blocco della pubblicità per proseguire.

Se hai disattivato il tuo AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina

Powered By
CHP Adblock Detector Plugin | Codehelppro